Blog

Quel che inferno non è

Nelle parole di Calvino “… l’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non

Autonomia e Dipendenza

Gestire dipendenze e appartenenze ci rende autonomi “L’autonomia non è uno stato ma una capacità latente, quella di saper gestire le proprie dipendenze e le proprie appartenenze.” É una citazione, che trovo ricchissima di spunti, tratta da un libro che parla di psicoterapia di coppia. Un tema caldo, che credo ci attraversi per tutta la

Il tempo giusto

  Ogni vita ha la sua trama e il suo percorso Eppure, tante volte cadiamo nell’errore di pensare che esista un tempo giusto per ogni cosa e che quindi, per noi o per qualcun altro, sia tardi o presto per fare una data esperienza. Sono convenzioni sociali che rischiano di imprigionarci e che ci fanno

Passato Presente e Futuro

Il modo di raccontare la storia Non c’è periodo più adatto a parlare di Storia e storie e di memoria e futuro. Il modo in cui ci raccontiamo il passato, il senso che diamo agli eventi trascorsi, influisce sul presente che viviamo ma anche sul futuro che ci immaginiamo. Credo che questo sia vero all’interno

A proposito del senso della vita

La lettura del piccolo libro di Vito Mancuso mi suggerisce riflessioni. Interessante che la parola “senso” si possa intendere nelle sue tre accezioni: significato, sapore e direzione. Bello poi che il senso si possa trovare dentro di sé, nel proprio spazio vuoto interno, nel cuore dentro al cuore, ma nello stesso tempo stia nella relazione

Scrivere e navigare

L’atmosfera è quella natalizia, la voglia di scrivere c’è. In fondo scrivere è terapeutico, mette fuori qualcosa che prima era intrinseco e dà forma a quello che prima era nebuloso. Metti in parola e così ti chiarisci. In parte. Le parole mantengono una forza evocativa che resta implicita. Banale ma autentico fare bilanci. Che cosa

Da che parte stai?

La vita è tutta un equilibrio… Mi è capitato ultimamente di sentirmi in bilico e avere la netta sensazione di poter scegliere se pendere da una parte o dall’altra. Se vivermi la tristezza e la depressione per quello che mi manca o il godimento di quel che c’è, visto come opportunità da cogliere. Non è

La possibilità di sperare

Si può sperare se si può immaginare il futuro La forza dell’immaginazione è grande ed è potenziata dalla relazione. E’ molto meglio immaginare in due o in gruppo! Raccontarsi i sogni e i progetti, i desideri e le paure. Spingere lo sguardo avanti, come davanti al mare, e viaggiare oltre l’orizzonte. Sentirsi trepidanti, percepire il

Dubitare di sé

Non avere fiducia nelle nostre capacità e dubitare del nostro valore è la cosa peggiore che possiamo fare a noi stessi. Non si tratta di incensarsi o non riconoscere i propri limiti, ma di sentire di avere la possibilità di farcela. E’ il potere della pre-concezione (Bion), del pre-giudizio positivo su di sé: so che

La mia Mafalda

La mia Mafalda è ispirata al personaggio delle strisce di Quino, ma è molto di più. E’ una bambina di sei anni e odia la minestra, come tutte le imposizioni. Spesso spettinata e con le calze calate sulle caviglie, è irriverente e intelligente. Si guarda intorno con occhi aperti e acuti, osserva e si interroga.